Il silenzio è d’oro tranne alla SPA

Negli scorsi giorni, avendo una giornata di meritato riposo, ne ho approfittato per andare alle terme.

Non che sia una fan delle terme, intendiamoci. Lo trovo un supplizio sudare a 90° gradi per scelta, in stanzette appena più grandi della mia cameretta quando ero ragazzina. Per non parlare del pensiero di sedermi su litri di sudore di qualcuno che magari si lava a giorni alterni come le targhe nei mesi estivi per combattere l’inquinamento. Per non parlare poi di camminare senza infradito nelle docce che probabilmente sono il covo per chissà quale colonia di funghi e funghetti e licheni vari. 

Però, visto il giorno a disposizione e il tempo poco clemente –sembrava che il cielo stesse buttando giù acqua a secchiate- io e una mia amica abbiamo deciso di concederci una giornata relax –e consumare la decina di buoni accumulati nei diversi compleanni.

Arriviamo alle terme e in primis ci facciamo un bel massaggio. Confesso, sono stati 60 minuti di puro piacere. In silenzio quasi religioso, con una musichetta attira-sonno di sottofondo.

Finiamo il massaggio e decidiamo di andare a farci una sauna e il percorso Hamman.

Poche regole ci sono all’interno della SpA.

Una di queste è: non entrare con le ciabatte nei locali adibiti a sauna e bagno turco. Indovinate? Ovviamente tutti intenti ad appoggiare le ciabatte, che probabilmente hanno calcato ogni centimetro calpestabile della città, sulle panche di legno dove io dovrei appoggiare le chiappe o addirittura la testa. Non credo sia difficile capire che se le ciabatte non le posso portare, non le posso portare. Punto.

Un’altra regola, anch’essa molto semplice da rispettare: sedersi o sdraiarsi sull’asciugamano nella zona relax. Giustamente, va bene che uno sudi come un maiale allo spiedo –la sauna o il bagno turco hanno esattamente questa finalità- ma poco educato è pensare che io che arrivo dopo di te provo piacere a sdraiarmi sul tuo umidiccio sudore. Mettitelo ‘sto asciugamano. Non è un’attività che richiede nessun tipo di sforzo fuori dal comune.

Altre regola basilare: mantenere il silenzio per tutta la durata del trattamento. Ovvero, non “scassare le palle ai tuoi vicini”. Perché sì, trovo fastidioso andare a cercare il silenzio –per cui pago- e invece mi ritrovo il gruppetto di amiche che fanno gossip –vai al bar a farti uno spritz, meglio no?– o la coppietta che amoreggia in modo esagerato o quelli che litigano perché la mamma di lui non può soffrire lei, la nuova fidanzata – chissà poi se Anna, la ragazza che avevo seduta da parte, avrà apprezzato la pasta con le sarde preparata dalla suocera che tanto odia? Magari alla prossima seduta, se la incontro glielo chiederò. Tornado a noi. SILENZIO. Dicono che il silenzio è d’oro, chiudetela la bocca ogni tanto, che magari ci guadagnate pure.

Non entro nemmeno in merito alla questione del cellulare: NO FOTO. I selfie si sono sprecati.

Quindi, amici miei e soprattutto non, se non sapete rispettare 4 semplicissime regole basilari di buon comportamento e buona educazione, fatevi un bagno nella vasca di casa vostra, che così potete entrare con le ciabatte, senza asciugamano, potete parlare di tutti i cazzi vostri senza infastidire nessuno e potete farvi un book fotografico degno dei migliori modelli.

Quanto relax alla SPA.

13 commenti

  1. Secondo me qualcuno del personale dovrebbe avere il compito di far osservare le norme a chi da solo proprio non ce la fa. Alla spiaggia, in fondo, ci sono i bagnini…
    Però tutto il mondo è paese, anche in Svizzera, ad esempio…

    "Mi piace"

  2. Un amico mi ha regalato tre giorni in una SPA slovena. Là, come in tanti altri paesi stranieri, è obbligatorio girare completamente nudi in sauna e bagni vari. Nonostante gli ospiti fossero ossequiosi delle regole, non mi sono divertita molto…

    "Mi piace"

  3. E saranno tutti quelli che poi sui social fanno gli italiani offesi e sapientoni per l’arrivo degli stranieri! Il nostro è un popolo che le regole le rispetta solo quando valgono per gli altri fermo restando che spesso poi mette regole inutili o idiote giusto per il gusto di farsi male…

    "Mi piace"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...